venerdì 21 ottobre 2016

Recensione: "La distanza tra me e te" di Lucrezia Scali

Pubblicato da AlessiaM a 19:44:00 0 commenti
Salve readers! Inauguriamo con un po' di ritardo il mese di Ottobre con una recensione!!

Titolo: La distanza tra me e te
Autore: Lucrezia Scali
Prezzo: 9,90 € ebook: 4,99 € 

Trama:
Isabel abita a Roma: poco socievole, precisa, abitudinaria, programma la sua vita nel dettaglio. Non sopporta le sorprese, non le piace cambiare i suoi piani all’ultimo momento e considera l’imprevisto un vero nemico. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, dove gestisce l’officina del padre. Ama la compagnia degli altri, il rischio e l’avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da una comune passione: i cani. Entrambi ne hanno uno, a cui sono legatissimi. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara, che Isabel e Andreas s’incontrano. O per meglio dire, si scontrano, perché l’impatto non è dei migliori. Quasi per gioco, i due prendono a scriversi su Facebook. Brevi messaggi conditi da ironia e frecciatine. Sarebbe tutto perfetto, se Isabel non fosse sposata e Andreas fidanzato...


Recensione: Ho avuto la possibilità di leggere poco dopo l'uscita questo romanzo grazie all'iniziativa del club dei lettori della Newton Compton. Devo dire che è stato un romanzo molto atteso da chi segue questa scrittrice e molto pubblicizzato dalla stessa CE con un titolo e una copertina che ho adorato dal primo momento. E forse proprio perché le mie aspettative  erano molto alte, che sono rimasta un po' non dico delusa ma quasi da questo libro. Mi aspettavo più coinvolgimento nella storia, più patos, più entusiasmo. E' innegabile però il fatto che questa sia una storia diversa dalle solite, priva dei numerosi cliché e delle trame fisse che spopolano oggi. Può avvalersi di una bella trama, innovativa e che subito cattura l'attenzione del lettore; fatto sta però che forse questa non è stata sfruttata al massimo.Innegabile l'immediata attrazione tra i due e quel tipico rapporto di odio-amore segno di una grande affinità,è stato divertente leggere lo scambio di battute tra i due, ma anche di esempio quando i discorsi fatti erano più seri. Tanto sarebbe potuto essere stato atto con questa storia, e con Isabel e Andreas che sono dei bei personaggi, ognuno con le proprie caratteristiche, con pregi e difetti che si riscontrano nella vita comune... Bisogna guardare questa storia con un occhio diverso e coglierne diversi aspetti... nella mente di molti non è concepito il "tradimento" che questo sia mentale o fisico, e l'eventualità che questo sia il caso emerge fin dalla lettura della trama. 





Vanno compresi anche i personaggi che sono al fianco dei protagonisti, Matteo e Regina.... vanno da un certo lato scoperti, compresi, bisogna analizzare i vari lati di ognuno di loro per averne una visione più completa possibile. Nonostante alti e bassi, lo stile fluido e chiaro ti permette però di procedere ad una lettura scorrevole del testo, ti riesce a entusiasmare e coinvolgere, fino ad arrivare a chiederti come andrà avanti la storia, incappando a volte in alcuni errori, ma quasi sicuramente errori di battitura o distrazione nella pubblicazione e non di grammatica. Il finale, che ci porta ad un anno dopo l'allontanamento dei due protagonisti, svela molto e allo stesso tempo non svela nulla, fa certamente rimanere il lettore interdetto, ad interrogarsi "Mi sono forse persa qualche passaggio??". E invece no, perché  viene lasciato lo spazio a chi legge di immaginare, di figurarsi in testa cosa sia potuto accadere in quel lasso di tempo, e cosa potrà accadere una volta concluso il libro. 
In conclusione, non posso dire che sia stata una delle mie letture preferite dell'ultimo periodo, ma è sicuramente un buon romanzo per passare il tempo qualche giorno e immergersi in una lettura leggera !!!
Alla prossima! <3
 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos