giovedì 17 agosto 2017

Recensione: "Abyssal Love" di Fanny Goldrose

Pubblicato da AlessiaM a 19:15:00
Ben trovati Readers! Oggi in super anteprima vi parlo del primo volume di una saga di cui però ogni romanzo è autconclusivo, ovvero "ABYSSAL LOVE" di Fanny Goldrose. I personaggi della copertina sono ispirati a due bellissimi modelli della realtà: Douglas Hickman e Aspen Gerasimova, ritratta quest’ultima dalla bravissima Kseniya Vetrova. Questi due modelli sono stati i presta volto di riferimento che hanno animato l’immaginazione della Goldrose durante la scrittura. I personaggi di Abyssal Love sono stati immaginati esattamente con queste fattezze. La cover ha beneficiato della consulenza di Elira Pulaj, una grande graphic designer.
 
TITOLO: ABYSSAL LOVE
AUTRICE: Fanny Goldrose
DATA DI USCITA: 1 Settembre
PREZZO:  9,80 cartaceo, 4,90 ebook
PAGINE: 400 

TRAMA: Uomini alti, con gli occhi spietati e ammantati di una cappa antica, le ragazze di Flores se li sognavano così scrutando il mare, nello scintillio delle onde al sole, dimentiche per un attimo di tutta l’oscurità dell’abisso. Un pericolo per Elly diretta proprio all’isola sperduta nell’Oceano per seppellirvi sua madre. Eppure il sale sulla pelle e il pungere della brezza dell’oceano erano le uniche cose capaci di farle provare felicità e di scacciare l’ansia per come fosse al momento il suo aspetto. Come se non fosse stata costretta fin da bambina a nascondere i suoi strani capelli d’argento.
LOGLINE: Quando va a seppellire sua madre su un’isola sperduta nell’Oceano, una ragazza orfana e introversa scopre che le favole ascoltate da bambina erano vere. Dovrà affrontare il segreto degli uomini del mare, luminosi e tenebrosi come Noach dagli occhi d’argento e dai capelli neri come l’inchiostro.   
RECENSIONE:  Quello di 'Abyssal Love' è un mondo affascinante e magico, di miti e antiche leggende che nascondono una realtà sconosciuta a molti; una storia coinvolgente quella di Elly e Noach,  che saprà tenerci incollati alle pagine fino alla fine.
Elly è una giovane ragazza amante della natura ma sopratutto del mare; senza un padre, è cresciuta insieme alla mamma che fin da piccola le ha sempre raccontato le leggende e i miti degli uomini del mare alimentando in lei una grande fantasia. Il mare è la sua più grande passione, le sue onde sono un richiamo a cui non riesce a resistere nonostante i continui divieti da parte della madre, spaventata dalle sue profondità.
Trasandata nell'aspetto e con uno stile tutto suo, con quei lunghi capelli argentati che la madre tingendo, cerca di nascondere in tutti i modi. La ragazza si sente sempre un pesce fuor d'acqua in compagnia di amiche e conoscenti, sente di essere diversa da tutti loro, di avere qualcosa di strano ma che non è mai riuscita a comprendere.
La sua vita però viene sconvolta dalla morte della madre, un evento che porterà alla luce alcuni segreti che le sono sempre stati nascosti: a  Ilha das Flores, l'isola dove è nata quest'ultima, la ragazza ha una nonna che pare non sappia della sua esistenza. Con una lettera d'addio la madre le chiede di far trasportare lì il suo corpo ma di non avvicinarsi a quell'isola per nessun motivo.
Elly però è decisa a scoprire qualcosa in più del suo passato e ignorando le parole della madre si recherà sull'isola: proprio lì man mano, scoprirà che i miti e le leggende che credeva frutto della fantasia degli uomini sono più reali e vicini di quanto si possa immaginare. Ma gli sguardi minacciosi e indifferenti delle persone del posto, che la evitano in ogni modo, accresceranno i suoi dubbi e le sue domande. 
"Scossi il capo. Assurdo: quello era un luogo strano, pieno di gente strana e forse iniziavo a capire perché mia madre se ne fosse andata e non volesse che ci andassi per nessuno motivo. Eppure… Le parole di Alejandro Souza continuarono per ore a martellarmi la mente e, per quanto io cercassi di scacciarle, erano sempre lì, insistenti, inebrianti e pericolosamente invitanti."
 
Sull'isola conoscerà Noach, un ragazzo tanto affascinante quanto misterioso e dal quale si sentirà immediatamente attratta. Un personaggio, il suo, impossibile da odiare, che si ama fin dal primo istante e in cui ho riposto la mia fiducia nonostante i segnali contraddittori e il suo comportamento poco raccomandabile.
Il filo che li unisce e li attira l'uno all'altra non si può spezzare, ma Elly non riesce ad ignorare la sensazione che ci sia qualcosa che minacci la loro incolumità.
 
Per la prima volta la ragazza proverà dei sentimenti a lei sconosciuti, un amore forte e intenso che la porterà a fidarsi ciecamente di quel ragazzo da cui tutti le suggeriscono di stare alla larga. La loro relazione sarà dolce ma allo stesso tempo passionale e coinvolgente e i momenti di intimità non mancheranno, questi saranno descritti in maniera chiara ma allo stesso tempo delicata senza mai scadere nel volgare, adottando un linguaggio appropriato e per nulla offensivo.


"«Perché voglio toccarti.»

Sorrisi, e lui prese a disegnare sott’acqua piccoli archi sulle mie natiche, finché passò un dito sulla mia parte più intima e sensibile, facendomi sussultare, mentre mi guardava con occhi pieni di desiderio.

Si immerse e la sua bocca mi sfiorò la pancia, intorno all’ombelico, e poi salì fino ai seni. Poi la sua lingua giocò con un capezzolo, strappandomi un gemito. Una delle sue mani si chiuse sulla mia schiena, mentre l’altra spostò la stoffa degli slip.

Cominciò a passare il pollice sulla pelle, premendo e disegnando piccoli cerchi delicati, facendomi pregare che non smettesse mai più.

Non avevo mai provato niente del genere e non potei che chiudere gli occhi, concentrandomi sulle sensazioni che il suo tocco mi provocava, mentre le guance avvampavano e il cuore mi martellava il petto.

Quando riemerse ero scossa dai tremiti.

«Noach…» boccheggiai. E desiderai con tutta me stessa di potergli gettare le braccia al collo e baciarlo.

Lui dovette capirlo perché, sotto le palpebre leggermente abbassate, fissò le mie labbra con un’espressione turbata, tanto da farmi capire quanto anche lui lo desiderasse."

Stare con lui è tutto ciò che Elly desidera: il loro legame, la loro unione è  inevitabile, ma lui è un pericolo e una minaccia per la vita di Elly. Starle lontano è l'unico modo per proteggerla, per curarla e tenerla al sicuro; ma per Noach, ignorare ciò che ormai prova sarà sempre più difficile e separarsi da lei un'atroce sofferenza.

“«Tu sei tutto per me, tutto. Ma ti ho quasi uccisa. Non riesco a controllarmi. Ti voglio, Elly, ti voglio fino a sentirmi male. Voglio entrarti dentro, renderti mia e farti gridare, farti impazzire. Voglio sentirmi tuo, sentirmi un uomo normale, ma non lo sono. La tua vita, amore mio… Non posso prendermela. Ti toglierei ogni cosa, perfino lo stesso respiro.»
Le sue parole erano miele e attiravano sciami di farfalle nel mio stomaco, sopraffacendomi con le emozioni. Non potevo crederci e le lacrime, che adesso rigavano anche il suo volto, non mi lasciarono scampo.
«Mi toglieresti ogni cosa, se te ne andassi, perché anche tu sei tutto per me, -sussurrai. - Non mi importa della mia vita, del mio respiro. Niente avrebbe più senso, senza di te, Noach.»”
 
La vita di Elly subirà dei grandi cambiamenti ed elaborarli richiederà grande fatica. 
Una serie di personaggi con i loro segreti ruoteranno intorno alla sua permanenza sull'isola, segreti che lei è intenzionata a scoprire, a costo della vita. 
La storia prosegue per gradi senza affrettare nulla, ma lasciandoci invece immergere per gradi, nelle profondità di un mondo che sono certa coinvolgerà il lettore. Un misto di azione, suspance, misteri e sopratuttto romanticismo che con un ritmo fluido e scorrevole e un linguaggio chiaro e preciso, ci porterà a vivere la storia sulla nostra pelle. 
Che altro dirvi? Non voglio svelarvi altro per lasciarvi il piacere della lettura. Posso solo consigliarvi di leggerlo, sono sicura non ve ne pentirete! Ed ora non mi resta che attendere con impazienza il secondo volume di questa saga!
- Ale

VALUTAZIONE

0 commenti:

Posta un commento

 

365 Days Of Books Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos